Fermiamo la violenza come fece Margaret Thatcher

02 gennaio 2019 – ANSA

Presidente FIFA Infantino:

“E’ inconcepibile che ancora si possa morire per una partita di calcio. Leggi dure, andare a cercare i violenti uno per uno, e metterli dentro. Come fece la Thatcher in Inghilterra”.

2 gennaio 2018 19.30 – COMMENTO DE “LO SCUDO”: apprezziamo le parole del presidente FIFA ma temiamo siano le solite parole di circostanza già ascoltate molte altre volte quando si verificano episodi gravi o gravissimi nel mondo del calcio. Ci aspettavamo, non dimentichiamolo, una generale presa di coscienza dopo la morte del collega Filippo Raciti ma, ancora una volta, la politica dimostrò quanto il mondo del calcio e delle tifoserie non devono essere “disturbate” perché rappresentano bacini elettorali di quello o di quell’altro partito. Ci piace, stavolta, il richiamo alla politica dell’allora premier inglese Thatcher, che – quando gli hooligan superarono il segno – non ebbe tentennamenti e diede vita a una politica seria e intransigente grazie alla quale gli stadi in quel Paese non assomigliano più, come in Italia, a campi di concentramento e i servizi sono garantiti da meno di un decimo dei poliziotti impiegati per i nostri campionati, che ogni anno hanno costi tanto elevati quanto taciuti … Attendiamo un gesto di coraggio e di responsabilità anche dal legislatore italiano. E’ l’ora!! Pietro Taccogna Segretario generale Nazionale de “Lo Scudo”, sindacato del personale della Polizia di Stato

Il Segretario Generale Nazionale

Pietro Taccogna

Sede organizzativa